Torrente Maso

Torrente Maso

ll torrente Maso ha un’origine doppia perché è costituito da due rami che si intrecciano a metà corsa. Il Maso di Spinelle (ramo sinistro), nasce in Val Campelle, mentre il Maso di Calamento nasce appunto nella Val Calamento.

Ha un ruolo di confine tra i comuni di Scurelle, Telve, Carzano e Castelnuovo ed è un affluente del fiume Brenta, con una lunghezza di circa 25 km.

Il maso di Spinelle è più rustico, con spazi ristretti ed una vegetazione molto fitta. Offre scorci meravigliosi ed un ambiente ancora intatto, lontano dal turismo di massa. Il Maso di Calamento, invece, è stato coinvolto in processi di modifica dell’alveo, che l’hanno ingabbiato in più punti, mantenendo comunque la bellezza paesaggistica originaria.

La trota fario autoctona fa da padrona, con esemplari che raggiungono massimo i 35/40 centimetri di lunghezza. La popolazione principale è costituita quindi da trote selvatiche non di dimensioni esagerate, comunque, divertenti e combattive.

Anche se non troveremo la trota “big”, è comunque un torrente contornato da un meraviglioso ambiente incontaminato…un tratto per tutti coloro che vogliono allontanarsi dalle classiche mete.

Regolamento: è consentito l’uso di una sola canna con, al massimo, 2 ami o 2 ancorette oppure 2 esche artificiali.

Sono ammesse tutte le esche e tecniche ad eccezione del pesce vivo o morto, ma la pesca col lombrico è con- sentita con amo di apertura uguale o superiore a 1 cm.

Gli ami con esche naturali devono essere privi di ardiglione a meno che i pesci sotto la misura legale eventualmente catturati siano liberati esclusivamente mediante il taglio della lenza. In ogni caso quando non sia possibile liberare l’amo senza recare danno al pesce, la lenza dovrà essere tagliata.

Per i salmonoidei, come da regolamento provinciale, è consentito trattenere al massimo 5 pezzi al giorno.

L’esercizio della pesca è vietato nella giornata di VENERDÌ purché non festivo e va da inizio marzo  fino al 30 settembre.

Di seguito il regolamento completo dell’Associazione di riferimento:

Costo permessi: i permessi giornalieri costano 15 €, e vi è la possibilità di fare permessi settimanali che consentono nell’arco della settimana di fare 2 uscite al costo di 25 €, e permessi quindicinali che consentono 5 uscite nell’arco del periodo al costo di 50 €.

Informazioni per i permessi: per i permessi giornalieri, settimanali o quindicinali è necessario recarsi presso i seguenti punti vendita:

Pesci presenti: trota fario.

NOTA: E’ bene informarsi in maniera preventiva sui luoghi dove si intende pescare, Pesca Fiume non è responsabile per errori e refusi presenti in questa pagina, i dati sono stati recuperati solo da siti ufficiali ma questi potrebbero cambiare nel tempo, noi facciamo il possibile per mantenere aggiornati questi dati. (Vai alla pagina Disclaimer)

Clicca per valutare la riserva
[Totale: 0 Media: 0]

Località

(TN) Trento, Trentino Alto Adige

Tipologia

A prelievo

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *