Regione Marche

LICENZA DI PESCA

Chiunque intende esercitare attività di pesca sportiva nelle acque interne (“acque dolci, salse o salmastre, delimitate al mare dalla linea congiungente i punti foranei degli sbocchi dei bacini, dei canali e dei fiumi, nonché tutte le restanti acque superficiali”) deve essere munito di licenza, con esclusione di:

  • addetti agli impianti di piscicoltura nell’esercizio delle attività imprenditoriali
  • personale di Enti pubblici autorizzati da Provincia a catturare pesci per scopi scientifici o di ripopolamento;
  • minori di 14 anni, purché accompagnati da adulti in possesso di licenza di pesca ed “esercitano pesca con l’uso di una sola canna munita o meno di mulinello ed armata con 1 o più ami”;
  • coloro che esercitano la pesca nei laghetti di pesca

Chiunque ha più di 18 anni invia richiesta di licenza di pesca di tipo A, B, C, D alla Regione in cui risiede (per stranieri alla Regione in cui si intende esercitare la pesca).

La Regione Marche richiede a chi intenda ottenere la licenza di pesca in acque interne un attestato di partecipazione al corso organizzato dalla Regione, avvalendosi delle Associazioni piscatorie volto ad acquisire “conoscenze di base su normativa vigente in materia, corretto esercizio della attività di pesca, riconoscimento specie ittiche, elementari nozioni di pronto soccorso”.

La Regione Marche con L.R. 37/2012 ha di fatto stabilito che le licenze di pesca di tipo “B” hanno validità illimitata. Pertanto, chi è già in possesso di licenza non deve effettuare più il rinnovo allo scadere del sesto anno ed è sufficiente il versamento della sola tassa regionale pari ad € 25,00 annuali da conseguirsi in caso di esercizio della pesca nella stagione piscatoria di riferimento, in caso contrario la tassa non è dovuta. 

TESSERINO SEGNA CATTURE
Il tesserino segna catture è obbligatorio per chi intende esercitare la pesca nelle acque di categorie A e B.

Il tesserino può essere ritirato muniti di licenza di pesca e ricevuta di versamento (€ 5,00) presso gli uffici decentrati regionali della propria provincia di appartenenza (riferimenti in testa al presente calendario) o presso le Associazioni Piscatorie. Anche alcuni negozi di pesca svolgono il servizio (informarsi localmente).

Il tesserino va riconsegnato presso gli uffici decentrati d’appartenenza, entro il 30 novembre. La mancata riconsegna del tesserino entro detto termine comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da 25,00 euro a 50,00 euro, così come stabilito dall’art.29, comma l, lett.t bis) della L.R. 1112003; va inteso che per la modalità “pesca no-kill” il pescatore non ha nessun obbligo di riconsegna.

CALENDARIO PISCATORIO

La Giunta Regionale ha approvato il calendario piscatorio 2021, ed ha previsto che “si apre il 18 aprile e si chiude un’ora dopo il tramonto del 24 ottobre. Nel caso di eventuali restrizioni anticovid, si aprirà la prima domenica utile successiva alla loro scadenza”.

Sotto il calendario piscatorio 2021 per la regione Marche:

NOTA: Le informazioni riportate nel sito non sono da ritenersi esaustive e non rappresentano la normativa vigente per l’esercizio della pesca. Il solo scopo e’ quello di fornire delle indicazioni utili a chi intende approcciarsi a questa attività. (Vai alla pagina Disclaimer)